Dentifricio autoprodotto

DENTIFRICIO AUTOPRODOTTO

Fare essiccare SALVIA e TIMO autocoltivati. Queste le oro proprietà:

SALVIA : cura gengiviti, carie e ascessi. Battericida e antisettica.

TIMO: balsamico,antisettico,stimolante.

Essiccare le spezie autoprodotte all’ombra e’ facile e, rispetto a quelle comprate, non necessitano imballaggi e sono molto piu’ aromatiche, perche’ il processo industriale e’ troppo accelerato (più e’ rapido più le sostanze si disperdono) e non si essicca la spezia nel suo momento di massimo vigore e stagionalità.

Mettere salvia e timo in un luogo asciutto,ventilato e in ombra.

Aspettare qualche giorno. Piu’ e’ lenta l’essicaczione e meglio e’. Se è inverno e volete far prima, dopo qualche giorno mettete le spezie sulla carta e posatele sul termosifone qualche altro giorno (magari non troppo a contatto).

Trituratura delle foglie: operazione semplice e piacevole.L’aroma di timo vi avvolgera’!

tritatura foglie rid

Riempire il vostro vasetto di futuro dentrifricio per 3/4 con ARGILLA BIANCA e aggiungere le spezie (SALVIA e TIMO) essiccate e triturate. Aggiungere uno o due cucchiaini di BICARBONATO. Mischiare mettendo anche qualche goccia di OLIO ESSENZIALE di MENTA.
Aggiungere ,prima di chiudere il barattolo,qualche CHIODO di GAROFANO utile per la conservazione.

argilla x dentifricio rid

Ecco il mio vasetto di dentrifricio, vicino lo spazzolino intercambiabile.

dentifr barattoli rid

Ne basta una piccola quantità ogni lavaggio. Naturale, ecologico (anche perchè evita tubetti usa e getta difficili anche da riciclare), salutare (no prodotti industriali,no fluoro dannoso),efficace (il dentrifricio per la pulizia dei denti conta meno dello strofinamento dello spazzolino ma questo dentifricio ha tutte le proprieta’ che servono alla pulizia dei denti.

Ho speso circa 1 euro, si prepara in dieci minuti ed ho la sensazione che durera’ molti mesi.

 

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Leave a comment