Spazzatour in Piemonte

Prosegue il mio viaggio tra i cittadini attraverso le realtà ambientali compromesse.
In questo fine settimana sono stato in Piemonte con alcuni colleghi del Movimento: Mirko Busto, Christian Iannuzzi, Paolo Romano, Silvia Benedetti, Eleonora Bechis, Giulia De Vita e Paola Carinelli.
Da tre anni il Movimento Valledora si occupa di far visitare, a chi lo richiede, il “territorio segreto”: si tratta di quei  terreni tra le provincie di Biella e Vercelli  che mostrano i gravi danni ambientali provocati da scelte politiche frettolose, spesso finalizzate all’immediato guadagno ed all’interesse privato, senza considerare il bene comune della cittadinanza. Pochi parlano del problema ed é stata solo l’attività dei vari comitati Valledora a portare l’attenzione sui gravi dissesti sanitari ed economici creati alla zona.
spazzatour piemonte
E’ sempre un piacere incontrare i cittadini e rispondere alle loro domande: tanti cittadini che hanno voglia di partecipare e conoscere.
Mi sono sentito a casa e solidale con gli abitanti di  questa valle martoriata dai rifiuti urbani industriali/nucleari/urbani e mi ha imbarazzato vedere in foto quel sito, in cui  vengono portati i miei rifiuti da Roma. Imbarazzo che aumenta, dal momento che il sito avrebbe dovuto essere bonificato per infiltrazioni nella falda e non si conosce bene quantità e qualità dei RIFIUTI di ROMA.
Le barrette nucleari inutilizzate grazie ai nostri splendidi accordi le spediamo in Francia: questo Paese le utilizza e poi ci rispedisce indietro le scorie che, unite a quelle che abbiamo prodotto noi, lasceremo alle generazioni future per migliaia di anni, in blocchi e fanghi radioattivi.
Ringrazio i cittadini e i miei colleghi.
Loro non molleranno mai , noi neppure.

 

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Leave a comment