Il giorno del RIFIUTO

Catanzaro, 16 e 17 novembre 2013

In questo fine settimana, sono stato in Calabria, per partecipare all’evento “Il giorno del RIFIUTO”, organizzato dal Movimento 5Stelle di Catanzaro. Obiettivo di queste giornate era quello di fornire un’informazione completa su un tema molto delicato per la Calabria che é uscita dal commissariamento durato 16 anni, ma non ha ancora un piano aggiornato per lo smaltimento dei rifiuti. Questo significa che nell’immediato futuro ci saranno grossi problemi per i comuni della regione. Da qui, nasce l’esigenza di formulare delle proposte, di rimuovere pregiudizi e creare un clima adatto per trovare soluzioni efficaci nel rispetto della salute pubblica. Sabato una delegazione parlamentare del M5S ha cercato di ispezionare la discarica di Pianopoli, nei dintorni di Catanzaro, ma e’ stata bloccata ai cancelli. Domenica, invece, si è svolto “Il giorno del rifiuto”, a partire dalle 10 all’Hemingway Club, a Giovino di Catanzaro. Riciclo, riuso e riduzione dei materiali gli argomenti in evidenza, affrontati con mostre, dibattiti, video, laboratori e creazioni dal vivo. Hanno partecipato al’iniziativa aziende e associazioni impegnate nel riciclo, con la disponibilita’ a confrontarsi con noi parlamentari: oltre a me, Riccardo Nuti, presidente del gruppo alla Camera, Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati, Nicola Morra, Dalila Nesci, Federica Dieni, Paolo Parentela, Sebastiano Barbanti, Dalila Nesci, promotrice di un’interrogazione-dossier sui rifiuti in Calabria, ha illustrato la situazione attuale della Calabria ed ha riferito dell’impegno M5S contro la Tares.

Qui il video di alcuni interventi, tra cui il mio, dal min. 1,33.

Grazie a tutti gli attivisti per l’accoglienza  nei miei confronti e per la la passione con cui hanno organizzato l’evento, in cui io ho dato il mio piccolo contributo di cittadino in MoVimento.

Come sempre, sono queste iniziative in mezzo alla gente che mi danno la carica e la forza di continuare la mia attività istituzionale: io e migliaia di cittadini italiani siamo parte di una Rivoluzione Culturale, perciò…VINCIAMO NOI!

stefano a catanzaro

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Leave a comment