Home | News dal Parlamento | Decreto “Destinazione Italia” e M5S
Decreto Italia art 4

Decreto “Destinazione Italia” e M5S

Roma, 7. 02. 2014

Oggi siamo riusciti a far accantonare fino a lunedì l’art.4 del DL Destinazione Italia, che regala soldi pubblici a chi inquina.  In questo Decreto sono previste delle norme a sostegno di chi ha causato i peggiori disastri ambientali del paese. L’art. 4 arriva addirittura a finanziare gli autori dell’inquinamento. Inoltre ci si potrà limitare alla sola messa in sicurezza dei siti e non già alla vera bonifica. Infine si prevede un vero e proprio condono tombale,* co-finanziato dagli italiani, per gli inquinatori perché l’attuazione dell’accordo di programma “esclude per tali soggetti ogni altro obbligo di bonifica e riparazione ambientale e fa venir meno l’onere reale per tutti i fatti antecedenti all’accordo medesimo”. Lo stesso Servizio Studi della Camera ha sollevato seri dubbi sui contenuti del Decreto che sarebbe in conflitto con il principio comunitario “chi inquina paga”;  secondo questo articolo, invece,  “chi inquina viene pagato”! Paradossalmente dopo aver inquinato con la discarica, un imprenditore potrebbe ricevere soldi pubblici per costruire sopra la discarica dismessa un inceneritore, nel progetto di pseudo bonifica.

Ovviamente, ho pensato subito a Malagrotta e Cerroni, ma i casi  in Italia sono tanti.

Spero che la maggioranza lunedì si renda conto dell’ennesimo regalo fatto ai criminali e alle aziende senza scrupoli che hanno reso invivibili tanti territori nel nostro Paese. Questo articolo del Decreto rappresenta un vero e proprio schiaffo a tutti i cittadini vittime di inquinamento.

 

* Il condono tombale è stato introdotto con l’articolo 9 della Legge Finanziaria 2003 per i contribuenti che avrebbero potuto usufruirne qualora fossero stati titolari di Partita Iva o no. il condono tombale sana per intero e in via definitiva la posizione del contribuente dinanzi al fisco. Chi  non ha pagato le tasse, col condono tombale può saldare tutto e regolarizzare a poco prezzo. Non avete pagato l’iva per qualche anno e non avete neanche presentato la dichiarazione dei redditi? Avete evaso alla grande? Col condono vi salvate pagando una minima parte di quel che avreste dovuto.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*