Home | News dal Parlamento | Costruzionismo del M5S contro il saccheggio Bankitalia
Costruzionismo BANKITALIA-Foto Stefano

Costruzionismo del M5S contro il saccheggio Bankitalia

Roma, 27. 01. 2014

Oggi è iniziato in Aula il nostro costruzionismo,  in difesa della Banca d’Italia, il cui saccheggio  si sta realizzando nel totale silenzio dei media.

Ecco cosa era successo venerdì 24 gennaio alla Camera dei Deputati, in cui io e altri cinque colleghi del Movimento eravamo stati espulsi dall’aula da Luigi Di Maio.

 

 

Di seguito riporto il testo del mio primo intervento sull’ ODG presentato oggi.

Cari colleghi, presidente,

il decreto legge in esame (n.133 del 2013 recato dall’Ac 1941) contiene un ammasso di provvedimenti come l’abolizione della seconda rata Imu, l’aumento di capitale della Banca d’Italia, l’incremento degli acconti Ires e Irap e gli interventi per agevolare la vendita degli immobili

Mi vorrei focalizzare proprio su quest’ultimo tema, in particolare sull’articolo 3 che detta disposizioni in materia di dismissione di immobili pubblici SEMPLIFICANDO alquanto la normativa vigente. O meglio, forse potrei dire che l’AGGIRA PERICOLOSAMENTE!

Per rendere più appetibile questa SVENDITA, il Governo ha pensato bene di concedere agli acquirenti di sanare tutte le irregolarità o le destinazioni d’uso,  non PRIMA della cessione ma DOPO il trasferimento effettivo degli stabili a tutto vantaggio del privato.

La vergognosa procedura relativa a questo tipo di SVENDITA che viene fatta con trattative private, anche in blocco, consentirà di sanare perciò molteplici irregolarità edilizie. Ma questo non è forse un CONDONO, una SANATORIA, una PRESCRIZIONE DEI TERMINI EDILIZI, un decreto salva ILLEGALITA’ che sembra partorito dalla mente del “peggior” BERLUSCONI! Insomma la solita ITALIALETTA aumma aumma!!!

Ormai è chiaro che lo Stato è in liquidazione e svende i suoi gioielli di famiglia per accontentare i propri strozzini che lo stanno spremendo come un limone. Lo Stato è come una famiglia che per tirare a campare svende i propri beni per debiti. I partiti invece di comportarsi come un buon padre di famiglia si lasciano finanziare da banche e lobby private salvo poi far pagare il conto a tutti i membri della famiglia , ovvero ai cittadini. Usare soldi pubblici (quindi dei cittadini) per favorire banche private, come sta accadendo con questo decreto Bankitalia, non è accettabile.

Ora la scusa è che si svende per evitare una rata dell’IMU cosi i cittadini disperati possono essere contenti, ma presto il conto tornerà sulle loro spalle con i relativi interessi. Uno Stato che svende i propri beni respira qualche mese e fa fare affari a qualche lobby, poi però rimane per il futuro senza un patrimonio. Si potevano  cercare le coperture finanziarie dell’IMU facendo pagare le tasse alle concessionarie slot o in mille modi più saggi.

Questa svendita del NOSTRO patrimonio pubblico fatta solo con la scusa di far cassa spicciola, non viene attuata con finalità di pubblico interesse. Tornando al mio ODG : In Italia la devastazione urbanistica del territorio è arrivata ormai a livelli inaccettabili.
Perché i SUDDETTI ministeri non rivalutano i propri immobili e non danno una serie di parametri per la riqualificazione degli immobili? Magari con  procedure sensate verso una cultura del risparmio energetico, della sicurezza antisismica, e della riqualificazione urbanistica, invece stanno seguendo a nostro parere solo gli interessi privati!

Il nostro ordine del giorno, impegna il governo ad emanare norme MOLTO più PRECISE, per quanto di competenza, in modo da evitare speculazioni CERTE in relazione agli immobili pubblici, ripeto PUBBLICI, DEI CITTADINI, che con questo decreto possono essere soggetti a cambio di destinazione d’uso in modo direi INDECENTE!

Non si vende qualcosa, semplicemente lavandosene le mani. Noi dei 5 stelle lotteremo duramente, e di questo ne potete esser certi, affinché questo decreto possa decadere e finire nel dimenticatoio, l’unico posto adatto per questa truffa ai danni dello stato! Faremo in modo che l’opinione possa venire a conoscenza di quanto il Governo sta facendo per depredare i loro beni! NOI lo faremo! E voi?

E questo è il video del mio intervento:

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*